L’impasto è una “cosa viva”, fatta di amore e conoscenza.

La passione si accende ogni notte. Davanti ad un forno caldo, tra nuvole di aromi, crateri di farina e lievito, acqua. Il nostro paesaggio preferito. Dall’energia delle mani all’attesa degli occhi, assistiamo, come sentinelle pazienti, al prodigio della lievitazione, che cresce, morbida e naturale, per poi ricevere piena consistenza dalla forza buona della fiamma.

La nostra passione. Ci piace descriverla così. Senza segreti.

Come il sapore affettuoso di una cottura attenta. Come una ricetta antica, scritta a mano sotto un silenzio stellare, finché arriva un nuovo giorno. Benvenuti nel mondo Trepì..

Ogni pane ha la propria farina, l’ingrediente buono, che armonizza tutto il resto.

Pasta Madre Naturale. Il nostro credo.

Per realizzare i nostri prodotti usiamo il metodo più naturale possibile, non ricorrendo a processi di fermentazione basati su lieviti industriali (fermentazione alcolica, lievito di birra, lievito compresso ecc.) ma utilizzando la fermentazione lattica, processo nel quale farina, acqua e batteri lattici naturali lavorano con calma facendo “levare” la pasta in tempi molto lunghi, conferendo ai nostri prodotti maggiore digeribilità e conservabili.

Si tratta di un processo molto più complesso e meno veloce della produzione classica industriale, ma basata sui medesimi metodi di panificazione che si usavano in passato, quando la produzione del pane avveniva in ambito domestico. Abbiamo pensato di realizzare così il nostro pane, i nostri dolci, i nostri panettoni. Perché crediamo negli antichi sapori e perché vogliamo offrirti un’esperienza unica e coinvolgente.

Farina semintegrale

E’ una farina ricavata da grani teneri locali, particolarmente ricca di fibra grezza, che le conferisce un’alta digeribilità, macinata con molino a pietra per conservare tutte le sostanze nutritive del germe.

Farina di Solina

La farina di Solina è una varietà autoctona di grano tenero coltivata principalmente nell’area del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Rispetto ai grani e alle farine moderne, il grano Solina presenta non poche difficoltà in termini di produzione (viene coltivato dai 600 ai 1400 mt di altitudine), ma lo abbiamo scelto per la sua forza, per la sua qualità, per il profumo che regala al nostro pane casereccio.

I cookie ci aiutano a fornire il nostro servizio, utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookies su questo sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi